#tolktolk

Conversazioni tra professionisti

L’uso dei Social Network in politica, l’esperienza di Magdi Allam

A #tolktolk l’euro parlamentare, racconta le sue modalità social per condurre una campagna politica

Grande serata ieri sera nel salotto di #tolktolk Magdi Cristiano Allam ha spiegato il suo punto di vista rispetto all'uso che si fa e sta facendo dei social in politica. Magdi ha parlato della disponibilità che bisogna avere sui social e della capacità di comunicare in modo corretto sfruttando l'interazione, uno dei maggiori  vantaggi di essere su social network. Si dichiara fermo sul punto di non confondere la dimensione virtuale con quella reale, che rischia inevitabilmente  di diventare una devianza. 

Nell’ambito politico si ha a che fare con grandi numeri tra follower e i mi piace ed è facile la polemica, anche dura quella offensiva a cui Magdi risponde con l’apertura al dialogo nel caso di idee costruttive, ma di un blocco nel caso di offesa distruttiva fine a se stessa.  Ha citato, divertito, il caso di Margaret Thatcher che diceva ai suoi collaboratori di voler leggere solo notizie positive.

La risonanza del messaggio politico su un social a suo avviso è proporzionale al livello di interazione, caratteristica che non ha purtroppo  il media cartaceo, essendo solo unidirezionale. Ammette anche la bravura di #MatteoRenzi sulla sua dimistichezza social, anche se fa un appunto sulla necessità  di creare contenuti validi.

Alla domanda come pensa di usare i social network nei paesi della primavera araba (Tunisia, Libia ed Egitto in primis) per favorire il dialogo tra le "due anime" emerse in quei movimenti e come comunicarne gli sviluppi ... al di qua del Mediterraneo, lui risponde che è alquanto forzato parlare di rivoluzione dei social media nei confronti della primavera araba proprio per l’alta percentuale di analfabetismo  che c’è (40% in Egitto).

A breve pubblicheremo un’intervista completa.

 

#Tolktolk, conversazioni tra professionisti nasce dall’esigenza di fare chiarezza nel mondo del web, una macchina ad alta velocità che cammina su una strada senza limiti. L’idea è portare a Bologna degli esperti manager internettiani, e non solo, che condividono con altri professionisti il loro sapere. La scelta di un cafè come location rispecchia l’informalità del web e vuole essere anche un luogo di incontro reale per fare networking alla vecchia maniera.

Tolktolk 2014 ha tra i suoi partner una new entry: Mazzanti Media di Giovanni Mazzanti,  sarà l’autore di tutti i servizi giornalistici video web realizzati per #tolktolk.  

Per informazioni telefonare a 347-4581906

Letto 8703 volte

#tolktolk

Ultimora

 

Chi sono

Sono Dora Carapellese, mi occupo di comunicazione, offrendo servizi di ufficio stampa, scrittura per l'editoria e formazione.

Articoli recenti

Seguimi su Instagram